Tra le novità dell’edizione 2020 anche i premi in denaro e la giuria internazionale per i documentari italiani in concorso.

«Vogliamo che il concorso italiano – ha spiegato Claudia Maci – si configuri a tutti gli effetti come il luogo d’elezione cui i nostri cineasti desiderino ambire. Ecco perché da quest’anno il concorso proporrà premi in denaro e conterà su una giuria di statura internazionale, rafforzando ulteriormente il parterre di ospiti e richiamando il meglio della produzione documentaria nazionale». (Claudia Maci)

Sono ammessi alla selezione film documentari italiani con durata uguale o superiore ai 50 minuti completati dopo il 1° novembre 2019. Saranno escluse le opere diffuse pubblicamente tramite Internet e quelle già proiettate, in qualsiasi luogo e contesto, in Italia. Saranno privilegiate le Prime Mondiali.

PREMI IN PALIO

Premio al Miglior Documentario Italiano:
€ 3.000,00 equamente divisi tra regista e produzione

Premio distribuzione in home video:
“POPOLI Doc” La casa di distribuzione CG Entertainment (www.cgentertainment.it) offre al film italiano vincitore l’opportunità di essere pubblicato nella collana home video “POPOLI Doc – La collana del Festival dei Popoli” distribuita su tutto il territorio nazionale. 

Premio TËNK:
€ 1500 euro al miglior film italiano presentato nel concorso internazionale e nel concorso italiano. Tënk è la piattaforma SVOD dedicata al cinema documentario indipendente disponibile in Europa.