A PHP Error was encountered

Severity: Notice

Message: Trying to get property of non-object

Filename: views/template_v.php

Line Number: 38

Festival Internazionale del film documentario

LA COMPAGNIA

Giovedì 12 ottobre, La Compagnia, ore 11:00 - Ingresso libero

HOW I DID IT

Incontro pubblico con gli autori

Venerdì 13 ottobre, La Compagnia, ore 15:00

DUELO
Duel
di Alejandro Alonso Estrella
Cuba, 2017, 12’

Un antico rituale caraibico: costruire una croce di legno in grado di placare le inquietudini derivate dai propri demoni interiori - nel caso di Yoan, l’immagine del proprio padre assente che lo perseguita costantemente. È quello che Yoan si accinge a compiere, incoraggiato da sua madre. Ma quello che potrebbe essere il racconto di un rituale arcaico diventa il punto di partenza per un racconto intimo e misterioso, fatto di silenzi, di movimenti interiori ed esteriori, di gesti ed esorcismi.



Venerdì 13 ottobre, La Compagnia, ore 15:00

ALA HAFET ALHAYAT
On the Edge of Lifedi Yaser Kassab
Siria, 2017, 45’

Yaser e Rima lasciano la Siria per il Libano, ma, dopo aver ricevuto la notizia che il fratello minore di lui è scomparso ad Aleppo, si spostano e finiscono a vivere in un luogo remoto e isolato in Turchia, dove passano un anno e mezzo. Il silenzio e la monotona vita quotidiana vengono spezzati dalle telefonate della famiglia da Aleppo, finché un giorno decidono di imbarcarsi per raggiungere la Svezia.



Venerdì 13 ottobre, La Compagnia, ore 16:30

EN LA BOCA
Down the Throat
di Matteo Gariglio
Argentina, Svizzera, 2016, 25’

Un risveglio brusco. Un ragazzo si alza, deve andare a lavorare. Un lavoro particolare, condiviso con la sua famiglia. I Molina abitano allo stadio del Boca Juniors, a Buenos Aires, e tutta la loro vita ruota attorno allo stadio: compravendita di biglietti, accordi sottobanco con la polizia, bagarinaggio, smercio di biglietti falsi. La normalità in un mondo a sé, un sistema che gravita attorno al polo, simbolico e materiale, dello stadio. Qualcosa irrompe, improvviso e non reversibile, nella vita scandita della famiglia Molina.

Venerdì 13 ottobre, La Compagnia, ore 16:30

SABOTEN TO NO KAIWA
Conversation With A Cactus
di Elise Florenty, Marcel Türkowsky
Giappone, Francia, Germania, 2017, 45’

Se una pianta potesse parlare, non la capiremmo. Questa la sfida più grande – parafrasando Wittgenstein e sostituendo piante a leoni – per il dottor Ken Hashimoto che, negli anni ‘70, provò a studiare la lingua dei cactus. Nessuno dei suoi fantastici esperimenti ottenne risultati accettabili per la scienza. Un cactus, pur presente sulla scena del crimine, non è ancora in grado di rivelare l’identità dell’assassino.



Venerdì 13 ottobre, La Compagnia, ore 18:15

PALENQUE
di Sebastian Pinzon Silva
Colombia, USA, 2017, 26’

Un piccolo paese in Colombia che diventa il luogo della memoria, una memoria-musical. Il film racconta i gesti antichissimi e quotidiani della popolazione del villaggio attraverso canti antichi, intonati dagli abitanti stessi. Lunghi piani sequenza e una regia raffinata trasformano San Basilio de Palenque, il piccolo villaggio colombiano che per primo nelle Americhe si liberò dalla dominazione europea rivendicando le proprie radici africane, in un grande set musicale, memore dei raffinati movimenti di macchina dei grandi maestri del musical.

Venerdì 13 ottobre, La Compagnia, ore 18:15

MAMAN COLONELLE
Mama Colonel
di Dieudo Hamadi
Repubblica Democratica del Congo, Francia, 2017, 72’

Honorine Munyole è una vedova di quarantaquattro anni, madre di sette figli, alcuni dei quali adottati. Honorine, ovvero il colonnello Munyole, è per tutti “Maman Colonelle”, colei che dirige l’unità di polizia per le violenze sessuali e la protezione dei minori a Bukavu, città della Repubblica Democratica del Congo. Il trasferimento a Kisangani, dove Honorine ritrova le orme disumane lasciate dalla guerra tra ugandesi e ruandesi, segna l’inizio di una sua nuova sfida, che lei affronta con tenacia e dedizione.



Venerdì 13 ottobre, La Compagnia, ore 20:30

RADIO KOBANI
di Reber Dosky
Paesi Bassi, 2016, 70’

Durante la guerra di liberazione dalle milizie di Daesh (ISIS) Dilovan, una giovane curda, organizza una stazione radio nella città di Kobane, Siria. I programmi, costituiti in maggior parte da interviste ai sopravvissuti, profughi di ritorno, combattenti e poeti, danno un senso di appartenenza a tutti gli ascoltatori, che si trovano a dover ricostruire la città e il proprio futuro. Anche Dilovan usa la radio per raccontare la propria storia, in forma di messaggio al bambino che potrebbe avere un giorno. Girato nell’arco di tre anni, il film è un racconto amaro, intimo e poetico del trauma, della guarigione, di speranza e di amore.



Venerdì 13 ottobre, La Compagnia, ore 22:00

MONTEREY POP
di D. A. Pennebaker
USA, 1969, 79’

In un bellissimo fine settimana del giugno del 1967, all’apice della Summer of Love, a Monterey ebbe luogo, e fu come un boato, lo storico Festival Internazionale di musica Pop, che catturò lo spirito di un decennio e aprì una nuova era per il rock and roll. Monterey avrebbe lanciato le carriere di artisti del calibro di Jimi Hendrix, Janis Joplin, Otis Redding, Simon e Garfunkel. Con il suo caratteristico direct cinema D. A. Pennebaker ha catturato momenti che sono diventati leggenda: Pete Townshend che distrugge la sua chitarra, Jimi Hendrix che la brucia.

guarda tutte le news