Firenze 30 Novembre - 7 Dicembre 2013

Festival Internazionale del film documentario

Account log-in

  • BOIS D’ARCY
    Bois d’Arcy

    Francia 2013 24'
    Regia: Mehdi Benallal
    Bois d’Arcy, “un piccolo comune con una piccola borghesia” a pochi chilometri da Parigi, in cui Mehdi Benallal ritorna per affrontare il proprio passato e ripercorrere i luoghi della propria infanzia attraverso i ricordi che l’hanno segnata. Le reminiscenze di un razzismo ordinario, delle insolenze tra bambini per imitazione degli adulti, del sospetto verso una famiglia di immigrati non poveri colmano l’apparente piatta quotidianità di questa cittadina della banlieu parigina.

    Guarda il trailer

    2013 Giovedì 5 dicembre, Istituto Francese, ore 18:30

  • JEUX DES REFLETS ET DE LA VITESSE
    Jeux des Reflets et de la Vitesse

    Francia 1926 6'
    Regia: Henri Chomette
    Da giochi di luce e forme geometriche, si procede a forte velocità attraverso un tunnel che conduce improvvisamente ai binari di una metropolitana che, alla luce del giorno e continuando a viaggiare con rapidità, percorre Parigi, le sue gallerie, le sue stazioni. Attraverso questo saggio di ispirazione surrealista, la città si rivela in una sinfonia dinamica che moltiplica gli effetti dei riflessi, dei ritmi e, con essi, le possibilità dell’occhio umano.

    2013 Mercoledì 4 dicembre, Istituto Francese, ore 17:30

  • LA VIE RÉELLE (SANS DÉFENSE)
    La Vie Réelle (sans Défense)

    Francia 2013 70'
    Regia: Arnaud Gerber
    1934, la filosofa francese Simone Weil, spinta dall’urgenza di conoscere la “vita reale” della classe operaia, sperimentò la condizione dell’operaio in fabbrica, scoprendone la sofferenza, l’umiliazione e l’abbrutimento della dignità umana. La Vie Réelle ripercorre l’esperienza raccolta negli appunti e nelle lettere della filosofa, evocando il dolore, l’oppressione e lo schiacciamento dell’individuo nella società odierna dominata dagli affari e dalla tecnologia, di cui un perfetto esempio é La Défense, essenza della modernità ed anima commerciale di Parigi.

    Guarda il trailer

    2013 Venerdì 6 dicembre, Istituto Francese, ore 18:30

  • LA ZONE: AU PAYS DES CHIFFONIERS
    La Zone: Au Pays des Chiffoniers

    Francia 1928 35'
    Regia: Georges Lacombe
    Una giornata nella “zona”, bidonville situata tra Parigi e la sua balie, abitata per lo più da straccivendoli che, fin dalle prime ore dell’alba, cercano di sopravvivere rovistando tra i rifiuti delle pattumiere. Tra realismo e poesia, La Zone è uno dei primi sguardi sulla vita ai margini della società che apre un’amara finestra su una Parigi insolita e sconosciuta, lontana dalle promenade nei grands boulevards e dalla bourgeoisie della capitale.

    2013 Venerdì 6 dicembre, Istituto Francese, ore 17:30

  • LE SOMMEIL DE LA FOULE
    Le Sommeil de la Foule

    Francia 2013 73'
    Regia: Cyprien Leduc, Antoine Janot
    Le Sommeil de la foule è una sinfonia urbana dei nostri tempi, un viaggio attraverso l’anima del sottosuolo parigino, i suoi giochi di luci e le sue dissolvenze, il flusso di corpi che lo animano. La metropolitana di Parigi si svela nei suoi corridoi nascosti che formano un crocevia di spazi, persone, vite, suoni e luci, e diventa un sogno. Un sogno fatto di dettagli di corpi, oggetti, riflessi, spazi, e colori che si mescolano nell’armonico ritmo di questo labirinto artificiale.

    Guarda il trailer

    2013 Mercoledì 4 dicembre, Istituto Francese, ore 18:30

  • LES HALLES
    Les Halles

    Francia 1928 22'
    Regia: Boris Kaufman, André Galitzine
    Les Halles, mercato centrale nel cuore di Parigi, assicuravano negli anni 20’ l’approvvigionamento alimentare della capitale. Girato di notte e ritrovato recentemente nella sua versione originale, questo documento offre delle preziose immagini della brulicante attività notturna di questo luogo popolato da uomini, animali e macchine da lavoro, tutti intenti alla preparazione di quello che era il più grande mercato di Parigi, oggi scomparso.

    2013 Venerdì 6 dicembre, Istituto Francese, ore 17:30

  • LES NUITS ÉLECTRIQUES
    Les Nuits Électriques

    Francia 1930 9'
    Regia: Eugène Deslaw
    Sullo sfondo di un cielo notturno, Deslaw fissa sulla pellicola le luci di Parigi, Berlino, Praga e Londra in una sinfonia fatta di grafica ed illuminazione dallo spiccato spirito futurista. Con giochi di luci “in negativo”, forme, riflessi, linee geometriche e sovrimpressioni, la notte viene spogliata di qualsiasi espediente narrativo e raccontata nell’immediata fascinazione dell’effetto visivo. Le luci sfavillano, si invertono, si sovrappongono e danzano, inneggiando alla modernità e al dinamismo di una città in festa.

    2013 Giovedì 5 dicembre, Istituto Francese, ore 17:30

  • OMAGGIO A SAUVAGE - EDOUARD GOERG À CÉLY
    Homage to Sauvage - Edouard Goerg à Cély

    Francia 1928 15'
    Regia: André Sauvage
    Nel corso di una visita della famiglia Sauvage al pittore e scultore Edouard Goerg (1893-1969), André Sauvage realizza questo cortometraggio di finzione che non ha mai trovato diffusione. Con pungente ironia, il film vede Edouard Goerg nei panni di un esuberante misogino e Sauvage nel ruolo del cugino.
    Con Edouard Goerg e André Sauvage

    2013 Mercoledì 4 dicembre, Istituto Francese, ore 17:30

  • OMAGGIO A SAUVAGE - ÉTUDES SUR PARIS
    Homage to Sauvage - Études sur Paris

    Francia 1928 80'
    Regia: André Sauvage
    Parigi, anni ‘20. Prendendoci per mano con la sua macchina da presa, André Sauvage ci fa conoscere la poesia di Parigi attraverso monumenti, insegne, pubblicità, vetrine di negozi, persone, dettagli di volti, corpi ed emozioni. Un poeta che, attraverso il suo sguardo visionario, ci fa dono del ritratto della sua città e della possibilità di saggiarne ed immaginarne il fermento negli anni folli che ne hanno suggellato la bellezza.

    CINÉ CONCERT - Un cine concerto del Quatuor Prima Vista su musica originale composto da Baudime Jam

    Guarda il trailer

    2013 Martedì 3 dicembre, Odeon, ore 21:30

  • OMAGGIO A SAUVAGE - LA TRAVERSÉE DU GRÉPON
    Homage to Sauvage - La Traversée du Grépon

    Francia 1923 7'
    Regia: André Sauvage
    André Sauvage e i suoi compagni decidono di scalare il Grépon, la più celebre delle Aiguilles de Chamonix, sulle Alpi. Accompagnato dalla propria camera, Sauvage documenterà l’ardua impresa ed una forte passione per la montagna. “La percezione più profonda delle montagne comincia laddove si ferma
    l’intelligenza.” (A. Sauvage)

    2013 Mercoledì 4 dicembre, Istituto Francese, ore 17:30

  • OMAGGIO A SAUVAGE - PIVOINE DÉMÉNAGE
    Homage to Sauvage - Pivoine Déménage

    Francia 1929 17'
    Regia: André Sauvage
    Pivoine è un clochard di 55 anni che vive sul lungofiume vicino Notre-Dame. Macaroni e Georgette sono i suoi compagni di sventura. Non potendo più sopportare gli insulti dei passanti e i lanci di pietre dei bambini, Pivoine decide di traslocare. Il personaggio di Pivoine è interpretato da Michel Simon (in uno sei suoi primissimi ruoli), quello di Macaroni (il giovane parrucchiere dei clochard) da René Lefebre e quello di Georgette (regina dei clochards) da Line Noro.
    Con Michel Simon, Line Noro e Réné Lefebre

    2013 Mercoledì 4 dicembre, Istituto Francese, ore 17:30

  • OMAGGIO A SAUVAGE - TEST SONORI DI ANDRÉ SAUVAGE PER “PIVOINE DÉMÉNAGE”
    Homage to Sauvage - André Sauvage’s Sound Tests for “Pivoine Déménage ”

    Francia 1928 1'
    Regia: André Sauvage
    Di fronte alla camera, a trenta centimetri dal microfono, André Sauvage legge un testo relativo al nuovo regolamento sui passaggi pedonali a Parigi.

    2013 Mercoledì 4 dicembre, Istituto Francese, ore 17:30

  • RIEN QUE LES HEURES
    Rien que les Heures

    Francia 1926 58'
    Regia: Alberto Cavalcanti
    Parigi nell’arco di una giornata: in uno dei primi esempi di “sinfonia urbana”, Cavalcanti esplora la città e le sue diverse sfaccettature, dai quartieri popolari ai bassifondi, dal risveglio alle sue attività quotidiane fino alla notte fonda del nuovo giorno. In una profonda relazione tra spazio urbano, tempo e movimento della vita cittadina, quest’opera avanguardistica, a metà strada tra realtà e finzione, rivela una coscienza sociale nel contrasto tra ricchi e poveri nella Parigi degli anni ‘20.

    2013 Giovedì 5 dicembre, Istituto Francese, 18:30

  • SOUVENIRS DE PARIS OU PARIS EXPRESS
    Souvenirs de Paris ou Paris Express

    Francia 1928 39'
    Regia: Pierre Prévert, Marcel Duhamel
    Passeggiando tra le vie di Parigi, le immagini del film catturano lo spirito de les années folles immortalando la bellezza delle donne parigine. Al volante o in carrozza, a passeggio o su un taxi, sedute nella terrazza di un bar o camminando a passo svelto nei boulevards, bionde o brune, le parigine dei fratelli Prévert e di Duhamel sono la vera anima della ville lumière.

    2013 Giovedì 5 dicembre, Istituto Francese, ore 17:30

torna in alto