Firenze 30 Novembre - 7 Dicembre 2013

Festival Internazionale del film documentario

Account log-in

  • 100 lat w kinie
    A Hundred Years of Cinema

    Polonia/Francia/Paesi Bassi/Gran Bretagna 1995 62'
    Regia: Paweł Łozinski
    Cento anni di storia del cinema polacco dal punto di vista di coloro che l’hanno vissuto da spettatori. Un ideale diario del cuore in forma cinematografica che porta a raccontare non tanto la storia ufficiale e delle celebrità ma una storia partecipata, tanto nei ricordi quanto nelle emozioni. Ne risulta un film coinvolgente e pieno di curiosità che s’interroga su come il cinema contribuisca a costruire un’identità e una memoria collettiva.

    2013 Mercoledì 4 dicembre, Spazio Alfieri, ore 22:15

  • 89mm od Europy
    89mm from Europe

    Polonia 1993 12'
    Regia: Marcel Łozinski
    In Europa i treni viaggiano su binari larghi 1.435 mm; in tutto il territorio della Ex Unione Sovietica invece i binari ferroviari sono larghi 1.524mm. 89mm di differenza. M. Łozinski si ferma e piazza la macchina da presa nella stazione di cambio in cui i carrelli dei treni si adattano alla diversa misura dei binari: un punto di rottura e di congiungimento, il punto incui il confine, la separazione tra due continenti diventa una questione materiale, tecnica.

    2013 martedì 3 dicembre, Spazio Alfieri, ore 18:30

  • A gdyby tak sie stało
    If It Happens

    Polonia 2007 40'
    Regia: Marcel Łozinski
    Dodici anni dopo Anything Can Happen (Wszystko moze sie przytrafic ), Tomek torna nello stesso parco, negli stessi luoghi percorsi a perdifiato quand’era bambino. Il film precedente s’inserisce in questo capitolo successivo come un lungo flashback, fino a quando, come per magia, tra il Tomek bambino e quello cresciuto inizia un dialogo. Gli sguardi s’incrociano e i pensieri del protagonista, ora bambino ora ragazzo, s’intrecciano e si confrontano. M. Łozinski usa i mezzi propri del documentario per raccontarci una fiaba.

    2013 lunedì 2 dicembre, Spazio Alfieri, ore 19:00

  • Between the Doors

    Austria 2004 25'
    Regia: Paweł Łozinski
    Episodio del progetto collettivo Über die Grenze (Across the Border), questo film approda in quella terra di mezzo al confine tra Germania e Polonia, teatro di conflitti e contese. Costretti dai russi ad abbandonare la propria casa per andare in quello che era un tempo territorio tedesco, gli abitanti hanno fatto di questa vita sospesa una memoria condivisa. In un paesaggio di grande suggestione e poesia, questa memoria riaffiora con le testimonianze che i protagonisti affidano al cineasta.

    2013 mercoledì 4 dicembre, Spazio Alfieri, ore 16:30

  • Chemia
    Chemo

    Polonia 2009 58'
    Regia: Paweł Łozinski
    Dice uno dei protagonisti: “Tutti quanti hanno avuto una semplice influenza, la differenza è che la nostra è terribilmente complicata”. In questa massima paradossale si può rintracciare il senso di questo film, intimo e appassionato, pieno di vita e di speranza. Sullo sfondo un reparto ospedaliero in cui si svolgono sedute di chemioterapia, in primo piano pazienti che si raccontano e che, intrattenendosi, rimangono ancorati alla loro vita.

    2013 Sabato 7 dicembre, Spazio Alfieri, ore 15:00

  • Cwiczenia warsztatowe
    Practice Exercises

    Polonia 1984 12'
    Regia: Marcel Łozinski
    Una troupe di giovani cineasti esce per le strade di Varsavia e realizza una serie d’interviste. Il film le mostra come sono state realmente realizzate. Poi le mostra una seconda volta, ma sembra che le persone rispondano in modo diverso. Il sonoro è stato manomesso e le immagini vengono usate per costruire una seconda versione del “documento”, del tutto opposta alla prima. Un po’ saggio didattico, un po’ esperimento punk, un po’ bozzetto umoristico il film s’inquadra nella delicata, concitata decade degli anni ‘80 in Polonia.

    2013 mercoledì 4 dicembre, Spazio Alfieri, ore 15:00

  • Dotkniecie
    The Touch

    Polonia 1978 12'
    Regia: Marcel Łozinski
    Il tocco è quello di un guaritore che arriva in Polonia da lontano, che parla e capisce solo l’inglese, che è accolto all’aeroporto come una personalità, come una celebrità. La sua meta non è un set cinematografico né un teatro o uno studio televisivo. Nel cortile di un anonimo edificio già l’aspettano centinaia di persone in fila per essere sanate nel corso di una lunga giornata d’attesa e di speranza.

    2013 lunedì 2 dicembre, Spazio Alfieri, ore 19:00

  • Egzamin dojrzałosci
    Matriculation

    Polonia 1978 17'
    Regia: Marcel Łozinski
    Quale punto di vista adottare per analizzare e raccontare il sistema scolastico polacco?
    M. Łozinski – nel passaggio tra anni ‘70 e ‘80 – sceglie di essere occhio impercettibile, mescolato ai giovani liceali che sostengono gli esami di maturità. Ci sono i commenti e i racconti tra un esame e l’altro, ci sono le confidenze sui progetti e sulle aspettative per il futuro e ci sono i colloqui con i professori, le domande “politicoistituzionali”, le risposte imbarazzate, divertite, incerte...

    2013 domenica 1 dicembre, Spazio Alfieri, ore 19:00

  • Happy End

    Polonia 1973 17'
    Regia: Marcel Łozinski, Paweł Kedzierski
    Aula affollata. Quel che inizialmente sembra un consiglio generale di fabbrica assume gradualmente i toni dell’assemblea sindacale, poi quelli del processo popolare. M. Łozinski sfrutta il dispositivo dello psicodramma per tessere una critica fine e profonda alla dittatura della burocrazia e a un sistema – la Polonia Popolare – che fa della rappresentazione uno strumento di supremazia e controllo.

    2013 mercoledì 4 dicembre, Spazio Alfieri, ore 15:00

  • Inventory
    Inwentaryzacja

    Polonia 2010 9'
    Regia: Paweł Łozinski
    Il lavoro paziente di un gruppo di archeologi alle prese con alcune lapidi ed iscrizioni coperte dalla vegetazione e dalla polvere del tempo. Pian piano la prospettiva si allarga e i piccoli gesti prendono senso, le pietre diventano parte di una storia, la vegetazione di un contesto. Ieri ed oggi, qui e altrove, vicino e lontano, tragedia e vita quotidiana sono separati da un sottile confine che il cinema può illudersi di superare.

    2013 Venerdì 6 dicembre, Spazio Alfieri, ore 15:00

  • Jak to sie robi
    How It Is Done

    Polonia 2006 88'
    Regia: Marcel Łozinski
    Il titolo suona come una domanda e una risposta allo stesso tempo. È il distillato analitico di una osservazione lunga e approfondita su uno dei punti più oscuri di qualsiasi società democratica occidentale: le dinamiche che regolano il processo di selezione della classe dirigente. M. Łozinski mostra la coerenza ma anche l’evoluzione del suo metodo di lavoro, aggiornando un approccio nato per smascherare il sistema propagandistico nella Polonia Popolare e ancora perfettamente in grado di misurarsi – dopo quarant’anni – con la dittatura della comunicazione.

    2013 martedì 3 dicembre, Spazio Alfieri, ore 15:00

  • Jak zyc‘
    How to Live

    Polonia 1977 83'
    Regia: Marcel Łozinski
    In un campo estivo organizzato dal Sindacato Socialista Polacco della Gioventù (ZSMP) un comitato popolare viene incaricato di osservare e valutare i partecipanti per poter così attribuire punti e penalità in vista del premio finale, da assegnarsi a quella che sarà riconosciuta “la famiglia modello”. M. Łozinski sovrappone i contorni del suo film a quelli del dispositivo disegnato dall’Istituzione, facendo sì che il cinema lo analizzi e lo ricomponga in un racconto che ne capovolge il senso originario.

    2013 giovedì 5 dicembre, Spazio Alfieri, ore 15:00

  • Kici, Kici
    Kitty, Kitty

    Polonia 2008 27'
    Regia: Paweł Łozinski
    Kitty, Kitty è un ritratto in quattro stagioni di quattro donne diverse accomunate da una passione comune. Giorno e notte, in pelliccia o con abiti lisi, queste signore non mancano di prendersi cura dei gatti randagi e di cercare così un’alternativa alla solitudine. Ancora una volta P. Łozinski posa lo sguardo “sull’altro lato della strada” e scorge delle vite apparentemente poco significative capaci di elevarsi a metafora del vivere contemporaneo.

    2013 Sabato 7 dicembre, Spazio Alfieri, ore 15:00

  • Król
    The King

    Polonia 1974 15'
    Regia: Marcel Łozinski
    Silenzio. Una voce inizia a raccontare la storia di una vita. L’inquadratura resta fissa sul volto che forse è dell’uomo al quale appartiene la voce. Poi irrompe l’esterno: lo spazio aperto, il suono del vento, passi, musica. Ma dura solo pochi secondi, poi torna il silenzio. In questo breve ritratto, M. Łozinski riduce al minimo la varietà dei materiali e sperimenta lavorando sugli elementi primi dell’articolazione estetica del film.

    2013 giovedì 5 dicembre, Spazio Alfieri, ore 15:00

  • Las katynski
    Katyn Forest

    Polonia/Francia 1990 53'
    Regia: Marcel Łozinski
    Dopo l’invasione della Polonia da parte dell’Unione Sovietica nel1939, la polizia politica staliniana rinchiuse nei campi di prigionia di Kozielsk, Starobielsk e Ostaszkow circa 15.000 persone, in prevalenza ufficiali e sottufficiali dell’Esercito Polacco. Nell’aprile 1943 nei boschi di Katyn, vicino a Smolensk, vennero scoperte le prime fosse comuni. Attraversiamo la foresta guidati dalla figlia di uno degli ufficiali polacchi uccisi.

    2013 lunedì 2 dicembre, Spazio Alfieri, ore 15:00

  • Miejsce urodzenia
    Birthplace

    Polonia 1992 47'
    Regia: Paweł Łozinski
    Lo scrittore Henryk Grynberg ritorna dagli USA nel villaggio dove lui e la sua famiglia si rifugiarono durante l’occupazione nazista e dove suo padre fu ucciso. Un mistero ancora insoluto e una verità non confessata coinvolgono tutti gli abitanti del villaggio. Il film è un viaggio-inchiesta avvincente, implacabile e pieno di umanità tra le colpe collettive della Polonia ai tempi dell’olocausto.

    2013 giovedì 5 dicembre, Spazio Alfieri, ore 17:00

  • Moj spis z natury we wsi Lezno Małe
    My Nature Index in the Lezno Village

    Polonia 2003 24'
    Regia: Paweł Łozinski
    In Leszno Małe, a small village in northern Poland, the officials arrive to distribute the census forms. P. Łozinski accompanies them with a video camera and questions that are beyond the numbers of statistics. From the description of a collective phenomena thus the film moves the attention to the lives of individual and deals with the shared problems. A film for television that is a portrait of a rural world in difficulty, but still proud and unbowed.

    2013 giovedì 5 dicembre, Spazio Alfieri, ore 17:00

  • Moje miejsce
    My Place

    Polonia 1985 17'
    Regia: Marcel Łozinski
    L’obiettivo segue gli impiegati di un grande albergo di cui smonta, pezzo per pezzo, il grande ingranaggio produttivo: dal locale delle caldaie all’ufficio della direzione, passando per cucine, lavanderia, guardaroba, le camere per gli ospiti. Il fuochista, il lavapiatti, il cuoco, la barista, il portiere, su su fino al direttore: in questo piccolo cosmo ordinato tutti dimostrano una quasi inevitabile appartenenza. Tutti legati alla stessa, unica, condizione prima dell’esistenza: il lavoro.

    2013 mercoledì 4 dicembre, Spazio Alfieri, ore 15:00

  • Ojciec i syn
    Father and Son

    Polonia 2013 54'
    Regia: Paweł Łozinski
    Un camper, una destinazione, Parigi, e una serie di aspettative contrastanti. Più che una vacanza, la decisione di correre un rischio: partire affidandosi all’altro senza programma e senza reti di protezione. Marcel è eccitato dall’idea di tornare nel luogo della sua infanzia, Paweł dall’idea di poter avere con sè il padre, a cui porre domande che tiene in serbo da molto tempo. Ogni affetto è fatto anche dispine e ferite, e questa versione del film realizzata da Paweł mostra entrambi i lati della relazione.

    2013 sabato 7 dicembre, Odeon, ore 17:30

  • Pani Z Ukrainy
    The Ukrainian Cleaning Lady

    Polonia 1999 58'
    Regia: Paweł Łozinski
    Speranze e delusioni, lacrime e sorrisi, vecchie canzoni e storie difficili. Tutto ciò si mescola nel racconto di una donna ucraina arrivata in Polonia per cercare una vita migliore per se e sua figlia e finita a cucinare, stirare e pulire in casa del regista che decide di filmarla. Un rapporto sincero e intimo in grado di ricostruire il percorso che trasforma una donna in un’immigrata, una persona con un vissuto e una storia in un individuo al servizio di altri.

    2013 venerdì 6 dicembre, Spazio Alfieri, ore 15:00

  • Poste restante

    Polonia 2008 15'
    Regia: Marcel Łozinski
    Nella produzione più recente di M. Łozinski spicca questo cortometraggio in cui si trovano coniugati due tra i temi più rilevanti della sua produzione: l’osservazione e la scomposizione di un processo produttivo (in questo caso, il servizio postale) e l’apertura all’incanto e allo stupore tipici del racconto fiabesco. La struttura circolare si apre e si chiude su un impianto per il riciclaggio della carta. Quel che c’è in mezzo è la storia di una lettera, apparentemente uguale a tutte le altre, ma che è stata indirizzata a Dio.

    2013 Lunedì 2 dicembre, Spazio Alfieri, ore 19:00

  • Próba mikrofonu
    The Microphone Test

    Polonia 1980 19'
    Regia: Marcel Łozinski
    Prova microfono, parte la musica, iniziano le trasmissioni della radio della fabbrica di cosmetici Pollena-Uroda. M. Łozinski registra, mette in forma e accosta due processi: da una parte il processo-dispositivo dell’inchiesta radiofonica, dall’altra la riunione inquisitoria che deve decidere se le otto ore di trasmissione realizzate possano o no essere messe in onda.

    2013 lunedì 2 dicembre, Spazio Alfieri, ore 15:00

  • Siedmiu Żydów z mojej klasy
    Seven Jews from My Class

    Polonia 1992 40'
    Regia: Marcel Łozinski
    Il regista incontra sette compagni di classe che nel 1968 hanno dovuto lasciare la Polonia a causa della caccia alle streghe antisemita che caratterizzò quel periodo.

    2013 domenica 1 dicembre, Spazio Alfieri, ore 19:00

  • Siostry
    Sisters

    Polonia 1999 12'
    Regia: Paweł Łozinski
    Due anziane sorelle unite da un legame forte e non corroso dalle difficoltà della vita. Una racconta, l’altra annuisce ma vorrebbe andarsene. Oltre le parole si scorge una storia di dominio e di subordinazione. P. Łozinski ci fornisce un saggio di cinema delle piccole cose, riuscendo a trasformare una chiacchierata senza pretese in un’indagine sulla natura ambigua dei legami, della solitudine e del tempo.

    2013 Venerdì 6 dicembre, Spazio Alfieri, ore 15:00

  • Sławomir Mrozek przedstawia
    Sławomir Mrozek Presents

    Polonia 1997 48'
    Regia: Paweł Łozinski
    Un importante e controverso scrittore, drammaturgo e caricaturista polacco si è rifugiato da alcuni anni in Messico per sfuggire alla famiglia, allo stato, al successo e in definitiva a se stesso. Il regista decide di filmare il momento in cui lo scrittore si accinge a fare ritorno in patria. Sarà l’occasione per realizzare un ritratto psicologico che è anche una testimonianza di un intellettuale che ha attraversato i principali cambiamenti della Polonia negli ultimi 30 anni.

    2013 Mercoledì 4 dicembre, Spazio Alfieri, ore 16:30

  • Struktura
    Structure

    Polonia 1989 6'
    Regia: Paweł Łozinski
    Il protagonista del film è un uomo dedito alla cura e al mantenimento della “struttura”.Ovvero del penitenziario che dirige, ma anche del sistema di potere in cui si inserisce e quello di pensiero e di valori su cui si regge. È un uomo che si preoccupa di mantenere l’ordine e le convenzioni, valore supremo per la coesione sociale. Non c’è alcuna condanna in questo film, nessuna morale, soltanto una grande capacità di scorgere in una testimonianza individuale gli ingranaggi del potere e della struttura.

    2013 Mercoledì 4 dicembre, Spazio Alfieri, ore 16:30

  • Swiadkowie / Témoins
    Witnesses

    Polonia/Francia 1986 26'
    Regia: Marcel Łozinski
    Il 4 luglio del 1946 a Kielce la folla trucida 42 ebrei. Quarant’anni dopo, nel 1987, M. Łozinski incontra alcuni testimoni della strage. Durante le interviste con i suoi anziani interlocutori, il regista non sembra tanto interessato dalla ricostruzione puntuale di quel singolo episodio, quanto a raccogliere una grande quantità di aneddoti, dettagli, voci e dicerie, pareri personali e luoghi comuni condivisi ma impliciti. Frammenti di un vasto quadro in cui l’antisemitismo appare tutt’altro che accidentale e imprevedibile.

    2013 lunedì 2 dicembre, Spazio Alfieri, ore 15:00

  • Taka Historia
    The Way It Is

    Polonia 1999 58'
    Regia: Paweł Łozinski
    Come in una piece beckettiana Wieso e Zdizslaw si aggrappano l’uno all’altro come ad una stampella a cui rimanere aggrappati per non cadere. Il regista si immerge in queste esistenze ai margini, apparentemente senza valore, intente a rielaborare le perdite del passato, a ricercare incessantemente l’amore o il modo per sopravvivere. Un film costruito sul rapporto di fiducia e d’intimità con i protagonisti senza alcun moralismo o volontà di giudizio, semplicemente: “The Way It is”.

    2013 venerdì 6 dicembre, Spazio Alfieri, ore 15:00

  • Tonia i jej dzieci
    Tonia and Her Children

    Polonia 2011 57'
    Regia: Marcel Łozinski
    Una stanza, tre persone sedute intorno ad un tavolo su cui sono raccolti, in un mucchio disordinato, una quantità di lettere, foto e altri documenti. Wera e Marcel sono i figli di Tonja Lechtman, ebrea comunista arrestata nel 1949 con l’accusa di spionaggio. La terza persona è M. Łozinski, regista del film, ma anche testimone direttamente coinvolto nella vicenda che si prova a ricostruire, amico intimo degli altri due e protagonista di un destino simile.

    2013 lunedì 2 dicembre, Spazio Alfieri, ore 22:30

  • Wizyta
    The Visit

    Polonia 1974 15'
    Regia: Marcel Łozinski
    Una giornalista e un fotoreporter s’inoltrano nei viottoli tra le fattorie, i campi e le stalle in cerca di una giovane allevatrice che vive da sola con la vecchia madre. M. Łozinski riflette sul suo lavoro di documentarista, di narratore, ma forse per la prima volta compie con questo cortometraggio un decadrage ideale, centrando l’obiettivo sui margini della rappresentazione ufficiale, sulla campagna, lasciando scivolare la città, il paese moderno fuori dall’inquadratura.

    2013 domenica 1 dicembre, Spazio Alfieri, ore 17:30

  • Wszystko moz e sie przytrafic
    Anything Can Happen

    Polonia 1995 40'
    Regia: Marcel Łozinski
    Un bambino corre in un parco, si ferma incantato davanti a un pavone, osserva entusiasta piante e fiori. Poco lontano, sulle panchine sparse tra gli alberi, alcuni vecchi siedono riposando. Il piccolo si avvicina alle coppie, ai lettori assorti, a donne e uomini malinconicamente soli: ogni incontro è l’occasione di uno scambio alla pari, in cui si parla di argomenti disparati, della guerra, delle delusioni di una lunga vita ormai consumata e della certezza di chi crede che qualsiasi cosa sia possibile: incontrare un dinosauro, vivere seicento anni, perfino sconfiggere la morte...

    2013 sabato 30 Novembre, Odeon, ore 20:00

  • Zderzenie czołowe
    Front Collision

    Polonia 1976 10'
    Regia: Marcel Łozinski
    Marian Cudny è un ferroviere in pensione. La sua carriera è stata impeccabile, piena di encomi e riconoscimenti. Fino a quando, sei mesi prima del ritiro definitivo, l’uomo si è reso responsabile di un incidente ferroviario, vedendosi così negato il diritto alla festa ufficiale di fine carriera. Un documentario che si apre ad accogliere pratiche, forme estetiche e narrative provenienti dal cinema a soggetto.

    2013 Mercoledì 4 dicembre, Spazio Alfieri, ore 15:00

  • Zeby nie bolało
    So It Doesn’ t Hurt

    Polonia 1998 46'
    Regia: Marcel Łozinski
    È il 1997 e sono passati più di vent’anni dalla prima visita di M. Łozinski a Urszula Fils, protagonista del precedente The Visit (Wizyta). Il regista – che ama aggiornare storie e immagini dei film precedenti – si interessa alla vita riservata di Urszula, che vive in un campagna in perfetta solitudine. Il film propone un serrato confronto tra chi racconta le vite degli altri e la propria protagonista, che intende definire i confini che la curiosità del cinema non deve oltrepassare.

    2013 domenica 1 dicembre, Spazio Alfieri, ore 17:30

torna in alto