Firenze 28 novembre – 5 dicembre 2014

Festival Internazionale del film documentario

Account log-in

  • Duras et le Cinéma

    Francia 2014 60'
    Regia: Dominique Auvray
    “Il cinema interrompe il testo, colpisce a morte la sua discendenza: l’immaginario. Là risiede la sua stessa virtù: chiudere. Interrompere l’immaginario. Questa interruzione, questa chiusura si chiama “film”. Il cinema lo sa: non ha mai potuto surrogare il testo. Né tantomeno cerca di surrogarlo. Sa che il testo è il solo portatore indefinito di immagini”. [M. Duras] Mescolando immagini d’archivio, letture, citazioni, ricordi, estratti di film, D. Auvray ci accompagna in un viaggio alla scoperta del cinema di Marguerite Duras, la sua Marguerite, “visto attraverso i suoi occhi e i suoi film”.

    Guarda l'intervista alla filmmaker

    2014 Domenica 30 Novembre, Istituto Francese, ore 17:30

  • Le camion

    Francia 1977 76'
    Regia: Marguerite Duras - Montaggio/Editing: Dominique Auvray
    Nel 1977 Le Camion rappresenta la Francia al Festival dei Cannes, sfidando i limiti del cinema. “Racconto ciò che il film sarebbe stato se fosse stato girato”, diceva Marguerite Duras. Una scrittrice - Duras -, un attore - Gerald Depardieu -, un tavolo e il copione di un film. Un film che racconta di una donna di mezza età che, con una valigia, fa l’autostop. Trova un passaggio su un camion e comincia a parlare...

    2014 Domenica 30 novembre, Istituto Francese, ore 19:00

  • Orlando ferito / Roland blessé
    Roland Wounded

    Francia 2013 121'
    Regia: Vincent Dieutre Montaggio/Editing: Dominique Auvray
    Nel 1975, sul "Corriere della Sera", Pasolini decretava amaramente la scomparsa delle lucciole, simbolo di un popolo innocente e incorrotto, e con essa la morte culturale e politica del mondo occidentale causata dalla nascita di un nuovo fascismo. Dopo quasi quarant'anni Dieutre approderà in una Sicilia in cui l’omosessualità è vissuta con vergogna, segnata dalla mafia, dalle tragiche storie degli immigrati che sbarcano a Lampedusa, e vi ritroverà una possibilità di sopravvivenza e riorganizzazione sociale. Scoprirà che in Sicilia le lucciole non sono sparite.

    Guarda l'intervista al filmmaker

    2014 Sabato 29 novembre, Odeon, ore 18:30

torna in alto