Firenze 27 novembre – 4 dicembre 2015

Festival Internazionale del film documentario

Account log-in

  • EVENTI SPECIALI

    Film ad alto contenuto spettacolare per celebrare il cinema documentario ai suoi massimi livelli.

  • CONCORSO INTERNAZIONALE

    La selezione, composta da 21 documentari inediti in Italia, mette in evidenza la ricchezza di temi e la varietà di stili che caratterizzano il documentario contemporaneo. I film in concorso spiccano per l'originalità degli argomenti trattati e per l'impronta personale che ciascun autore ha saputo imprimere al racconto.

  • PANORAMA

    8 lungometraggi, inediti in Italia, rappresentativi della produzione italiana 2015. I film competono per il Premio "CG Entertainment - cinemaitaliano.info" (distribuzione home video) e per il Premio "Gli Imperdibili" (distribuzione nel circuito dei Cinema d’Essai della Toscana).

  • Immagini del verbo amare: i documentari di Mary Jimenez

    Mary Jimenez, peruviana che vive in Belgio, è autrice di una filmografia ricca di riflessioni autobiografiche e di una splendida galleria di ritratti di uomini e donne che ci testimoniano esistenze tanto travagliate quanto traboccanti di umanità: un cinema dell'incontro e dell'ascolto. La sezione è realizzata in collaborazione con WBI (Wallonie-Bruxelles International).

  • I MESTIERI DEL CINEMA: OMAGGIO A WOJCIECH STARON

    "I Mestieri del Cinema" punta la lente di ingrandimento sulla fotografia, focalizzando l'attenzione su uno dei più rappresentativi cineasti e direttori della fotografia europei: il polacco Wojciech Staroń. Attraverso una selezione di film da lui diretti o di cui ha firmato la fotografia vincitori di numerosi riconoscimenti (tra cui: Grand Prix Semaine de la Critique a Locarno, Orso d'Argento per la migliore fotografia alla Berlinale, Prix du Cinéma du Réel, Miglior Regia al Festival dei Popoli) Staroń ci mostra come l'empatia e le emozioni di un cameraman si riflettono sul grande schermo. L'autore terrà un workshop dal titolo "The Empathic Camera". La sezione è realizzata in collaborazione con Istituto Polacco di Roma, Polish Film Institute, Krakow Film Foundation.

  • Alì nella città - Derive ed approdi dei migranti contemporanei

    Cosa si nasconde dietro gli sbarchi a Lampedusa, le famiglie assembrate sulle scale della stazione di Budapest, i ragazzi aggrappati sulle scogliere di Ventimiglia? La moltitudine di migranti che arriva in Europa pare ubriacare l’ordine geometrico dello spazio quotidiano. Ma la vera invasione è quella delle immagini: minacciose o pietistiche, accompagnate da parole astiose o pensieri colmi di paura. Questo ciclo di film è il nostro modo per ribellarci alle parole e alle immagini omologanti, un modo per andare a scovare tutta la vita (e la morte) che c’è dietro il viaggio di chi rischia la vita per una speranza di vita. Mercoledì 2 dicembre si terrà una tavola rotonda intitolata: "Luoghi poco comuni. Per un altro racconto delle migrazioni".

  • Selezione ACID per il 56° Festival dei Popoli

    ACID – Associazione per la distribuzione del cinema indipendente – è un'associazione di registi con sede in Francia che, dal 1992, promuove la distribuzione cinematografica di film indipendenti e incoraggia il dibattito tra pubblico e autori. I registi di ACID ogni anno selezionano dai 20 ai 30 lungometraggi, sia di finzione che documentari. La scelta è guidata dall'amore per il cinema e dalla volontà di dare visibilità a registi il cui lavoro è scarsamente distribuito. Nove tra quei film sono presentati nella sezione ACID al Festival di Cannes. Siamo orgogliosi di annunciare che ACID presenta a Firenze una selezione di documentari studiata appositamente per questa edizione del Festival dei Popoli, con cui condivide lo stesso obiettivo: sostenere gli autori audaci e permettere al pubblico di scoprire il loro lavoro. Sezione in collaborazione con Institut français Firenze, Institut français Italia, Ambasciata di Francia e con la partecipazione di SCAM (Société Civile des Auteurs Multimedia, Francia).

  • De Correspondent

    "De Correspondent" è una piattaforma olandese di giornalismo online che dà spazio ai retroscena, all'analisi delle notizie, al giornalismo investigativo, concentrandosi su storie che tendono a sfuggire ai radar dei media perché non conformi a ciò che viene considerato breaking news. Questa sezione presenta una selezione di cortometraggi realizzati con l'efficacia del giornalismo d'inchiesta e l'eleganza del cinema. Jos de Putter - produttore di "De Correspondent" - terrà una masterclass intitolata "On the Ground – The Future of (Online) Filmmaking.”

  • Sui Generis

    Il cinema nuovo è un nuovo organismo: un ibrido nel quale si rimescolano elementi e caratteri, si riscrivono le gerarchie di valori, s’incrociano e s’intrecciano pratiche diverse, si stravolge la mappa dei riferimenti estetici. Una nuova specie di documentario rimodella le proprie forme come una chimera, reinterpretando, citando e riscrivendo il musical, l’horror, il road movie, il cinema d’animazione e spingendosi ancora oltre.

  • Eventi collaterali