Firenze 27 novembre – 4 dicembre 2015

Festival Internazionale del film documentario

Account log-in

Giuria Internazionale

  • Jos de Putter (Olanda) (+)

    Jos de Putter

    ha esordito come regista nel 1993. Il suo primo film, It's Been a Lovely Day, su l’ultimo anno di lavoro dei suoi genitori nella loro fattoria, è stato molto apprezzato dalla criticae nei festival di tutto il mondo. Il film ha vinto il più importante premio cinematografico olandese per il miglior esordio e ha battuto il record di incassi al botteghino nei Paesi Bassi come film documentario. Il suo secondo film, Solo, the Law of the Favela parla di due bambini undicenni nelle baraccopoli di Rio de Janeiro e dei loro sogni di diventare giocatori di calcio. Il film ha vinto il prestigioso premio Joris Ivens all’IDFA di Amsterdam, nel 1994. The Making of a New Empire (1999) è stato realizzato in Cecenia nel periodo di guerra e di anarchia durante il quale il paese era inaccessibile. Sulla Cecenia è anche il film di grande successo Dans, Grozny Dans (2002), ritratto di un ensemble di giovani ballerini seguiti durante il tour attraverso l’Europa occidentale e tra le rovine della città natale di Grozny. Nel 2005, Jos de Putter è stato onorato con una retrospettiva dei suoi film nella National Gallery of Art (Washington), la Brooklyn Academy of Music (New York), il Berkeley Art Museum e il Pacific Film Archive in California. La maggior parte dei suoi film sono stati anche mostrati al MOMA di New York. Nel 2014 il Festival dei Popoli ha dedicato la sezione Filmmaker in Focus al suo lavoro ed ha presentato in prima mondiale il cortometraggio The Shot.

  • João Matos (Portogallo) (+)

    João Matos

    è nato a Lisbona, dove vive e lavora. Si è laureato in sociologia ed è produttore cinematografico per Terratreme Filmes e altre società dal 2002. Ha prodotto film come Lacrau di João Vladimiro (2013), Bab Sebta di Frederico Lobo e Pedro Pinho (2008), Provas, Exorcismos di Susana Nobre (2015), Um fim do mundo di Pedro Pinho (2013), Deportado di Nathalie Mansoux (2012), Revolução industriale di Frederico Lobo e Tiago Hespanha (2014) Linha Vermelha di José Filipe Costa (2011), As Cidades e as Trocas di Luisa Homem e Pedro Pinho (presentato al Festival dei Popoli nel 2014). Questi film sono stati premiati e mostrati in festival come Cannes, Berlinale, Cinéma du Réel, FID Marseille, BAFICI, Rotterdam, Visions du Réel, Locarno, Rio de Janeiro, CPH.DOX, Mar del Plata, Viennale o FICUNAM. Attualmente sta producendo i nuovi film di registi come Tiago Hespanha, Pedro Pinho, Leonor noivo, Marilia Rocha, João Vladimiro, Valérie Massadian, Gaston Solnicky, Claudia Varejão, Joana Pimenta o Adirley Queiroz. Tra le sue attività, fa parte del collettivo musicale München.

  • Eva Sangiorgi (Italia) (+)

    Eva Sangiorgi

    si è laureata in scienze della comunicazione presso l’Università di Bologna. Dal 2003 vive a Città del Messico dove produce progetti di artisti contemporanei. L’ultimo lavoro, Lung Neaw, debutto dell’artista Rirkrit Tiravanija, è stato presentato nella sezione Orizzonti della 68 Mostra del Cinema di Venezia. Ha lavorato come programmatrice per numerosi festival cinematografici, tra cui il Festival del cinema latinoamericano a Bologna; FICCO, di cui è tra i soci fondatori; il Festival de México y Cine Planeta, a Cuernavaca, Morelos; Los Cabos International Film Festival, dove è programmatrice associata. Ha lavorato come programmatrice e corrispondente per altri eventi come il Werkleiz Centre for Media Art di Halle, in Germania, FICValdivia in Cile e Panorama in Brasile. Nel 2011 ha fondato l’UNAM FF, incentrato sul cinema d’autore e l’avanguardia del cinema contemporaneo. FICUNAM di cui è attualmente direttrice ha avuto, tra gli ospiti speciali, Apichatpong Weetrasethakul, Artavazd Pelechian, Darezhan Omirbayev, Chantal Akerman, Jonathan Rosenbaum per citarne alcuni, e ha pubblicato la prima monografia di Masao Adachi, e la teoria del montaggio di Pelechian.

La Giuria Internazionale assegna i seguenti premi:

  • Premio al miglior lungometraggio (Euro 8.000, divisi equamente fra regista e produzione)
  • Premio al miglior mediometraggio (Euro 4.000, divisi equamente fra regista e produzione)
  • Premio al miglior cortometraggio (Euro 2.500, divisi equamente fra regista e produzione)
  • Targa "Gian Paolo Paoli" al miglior film etno-antropologico.

Giuria Cinemaitaliano.info

  • Stefano Amadio
  • Antonio Capellupo
  • Carlo Griseri
  • Simone Pinchiorri

I film presentati nella sezione Panorama concorrono al Premio Cinemaitaliano.info - CG Entertainment. La giuria è composta dalla redazione di cinemaitaliano.info (www.cinemaitaliano.info). Il premio consiste nella pubblicazione del film nella collana DVD "POPOLI doc" edita da CG Entertainment (www.cgentertainment.it).

Giuria Premio "Gli imperdibili"

Il Premio distribuzione in sala: "Gli Imperdibili" è realizzato grazie ad una rete di collaborazione stabilita con "Quelli della Compagnia" di Fondazione Sistema Toscana, AGIS, ANEC e FICE. Il premio offre la possibilità di includere il film vincitore (scelto nella Sezione Panorama) nel listino cinematografico "Gli Imperdibili" proposto da Regione Toscana al circuito dei Cinema d’Essai toscani (quarantuno sale).

Premio MY movies dalla parte del pubblico

I film inclusi nella selezione del Concorso Internazionale concorrono al premio MYmovies.it – Il cinema dalla parte del pubblico che, grazie alla collaborazione con MYmovies.it, verrà attribuito dagli spettatori, i quali inviando un SMS al numero 3421497201 potranno esprimere il loro voto.