Prosegue, al cinema La Compagnia di Firenze, “Prime Visioni”, la proposta del Festival dei Popoli con i documentari realizzati ad inizio carriera da registi diventati famosi. Vedere, o riscoprire, queste opere sul grande schermo ci permette non solo di proporre al pubblico odierno opere di elevata qualità, ma anche di verificare se sia vero che nelle opere d’esordio sono presenti gli elementi costitutivi di una poetica approfondita nelle produzioni più mature.

2° appuntamento – PROIEZIONE RIMANDATA A DATA DA DEFINIRSI

La baracca, di Pietro Marcello (Italia, 2005, 26′)

Napoli. Rimasto senza casa, Maurizio si è stabilito sulla scalinata che conduce a corso Vittorio Emanuele e lì, un pezzo per volta, ha messo su la sua baracca. Una pièce teatrale… a cielo aperto.

Il passaggio della linea, di Pietro Marcello (Italia, 2007, 57′)

A bordo dei treni espressi, che attraversano giorno e notte la penisola in un eterno andirivieni, il tempo del viaggio coincide con quello dell’attesa: una sospensione esistenziale tra ciò che si è lasciato dietro e quello che ci attende. Pietro Marcello elabora la materia filmica (immagini, suono, musica) per trasformare un’azione di per sé banale come prendere un treno in un’esperienza multisensoriale ed onirica.

L’Autore – Pietro Marcello (Caserta, 1976) con Bella e perduta (2015) e Martin Eden (2019), in concorso alla 76ª Mostra di Venezia, si è affermato come uno dei cineasti contemporanei più interessanti ed innovativi.

Selezione a cura di Alberto Lastrucci (Archivio del Festival dei Popoli) – Si ringraziano: Pietro Marcello, Avventurosa, Indigo Film

Cinema La Compagnia

Via Cavour, 50/r, Firenze

Ingresso: € 5,00 – ridotto: € 4,00

La rassegna, curata dal Festival dei Popoli in collaborazione con Fondazione Sistema Toscana, fa parte progetto di collaborazione per la conservazione e valorizzazione degli archivi che vede impegnati Regione Toscana e Soprintendenza Archivistica e Bibliografica della Toscana.