MY ENGLISH COUSIN di Karim Sayad(Svizzera, Qatar, 2019)

Motivazione: Ritratto di un immigrato algerino intrappolato tra una città grigia dell’Inghilterra, dove vive da 17 anni, e la sua terra e cultura d’origine. Il film non sceglie la facile strada melodrammatica monodimensionale. Siamo coinvolti in questa lotta senza fine di un eroe della classe operaia alla ricerca della casa perduta e del cosiddetto matrimonio ideale patriarcale. Un’osservazione malinconica e umoristica della nostra società capitalista. Questa decisione è presa all’unanimità.