Inner Lines

Belgio,Francia, 2022, 87' 

Le linee interiori sono, in gergo militare, i percorsi di fuga dei soldati in caso di ritirata, ma indicano anche quelli di coloro che rimangono segnati dall’esperienza della guerra. 

Alle pendici del monte Ararat, teatro dei massacri compiuti da Daesh, Vandeweerd filma spazi e volti, testimonianze e racconti dell’atrocità della guerra. Ma ciò che racconta si rifrange, letteralmente, sulle immagini di un territorio al tempo stesso reale e fantasmatico. Uno luogo in cui il teatro della Storia è attraversato da altri racconti, molto più antichi, come quello delle tre colombe che Noè lascia andare per avere conferma della possibilità di incontrare la terraferma. Ecco che una terza linea interiore prende corpo: quella del film stesso, il cui scopo, come sempre nel cinema del regista belga, è quello di costruire una immagine in cui il dolore, l’isolamento e la disperazione della guerra possano essere sentiti come assoluti, universali e non solo legati a un dato luogo e tempo. Anche questo è il senso di un cinema del reale.

The event is finished.

Ora locale

  • Fuso orario: America/Los_Angeles
  • Data: 07 Nov 2022
  • Ora: 9:30

Sala

Spazio Alfieri
Spazio Alfieri - Via dell'Ulivo, 8, 50122 Firenze
Pierre-Yves Vandeweerd

Regista

Pierre-Yves Vandeweerd

Pierre-Yves Vandeweerd è un regista belga. Laureatosi in Antropologia e Civiltà africane, è stato professore in diverse università europee, tra cui l'Université Libre di Bruxelles, la Haute Ecole d'Arts et de design (Head) di Ginevra, l'Ecole des Hautes Etudes en Sciences sociales (EHESS) di Parigi. Dal 2011 ha lavorato come programmer per il festival Les États Généraux du documentaire di Lussas. Girati per lo più in pellicola 16 mm e super 8, i suoi film riuniscono, attraverso un gesto cinematografico poetico, guerre e destini dimenticati, territori perduti, incursioni ai confini della realtà e della ragione. I suoi film sono stati girati in Mauritania (Nemadis, Years Without News [2001], Faraway Roots [2002], Drowned by Oblivion [2007]), nel Sahara occidentale (The Dormants [2008], Lost Land [2011]), in Sudan (Closed district [2004]), in Francia sul Mont Lozère (For The Lost [2014]). I suoi ultimi due film, The Eternals (2017) e Inner Lines (2022) sono stati girati in Armenia, Nagorno-Karabakh e Turchia. Inner Lines (2022) è stato selezionato nel Concorso Internazionale Visions du Réel 2022.

Scroll to Top