La Promesse

Belgio, 1996, 90' 

Liegi: il quattordicenne Igor vive in simbiosi con il padre Roger, immischiato in loschi traffici di manodopera clandestina. Il ragazzino sembra non porsi troppe domande fino a quando Amidou, un africano con cui aveva stretto amicizia, muore sul luogo di lavoro stringendo in fin di vita un giuramento proprio con lui. Per la prima volta Igor si troverà a dover scegliere tra la cieca lealtà al padre e una promessa da mantenere, segno di una nuova visione del mondo. 

Il film che ha rivelato al grande pubblico il cinema dei fratelli Dardenne – vincitore di numerosi premi fin dalla presentazione alla Quinzaine des Réalisateurs di Cannes – rielabora tutto il percorso precedente degli autori portandolo a compiutezza stilistica, oltre che poetica. Nei corpi di Igor e Roger (interpretati dall’esordiente Jérémie Renier e da Olivier Gourmet, lanciati dal film e diventati presenze imprescindibili di tanti film successivi dei registi) si incarna il vuoto di una società contemporanea in cui sembra dominare unicamente il bieco interesse: solo l’amore di una madre potrà risvegliare il sentimento di solidarietà che supera la carne per liberare lo spirito di un ragazzino pronto ad andare incontro al proprio destino.

The event is finished.

Ora locale

  • Fuso orario: Europe/Berlin
  • Data: 11 Nov 2022
  • Ora: 18:00

Sala

Cinema Stensen
Cinema Stensen - Viale Don Giovanni Minzoni, 25c, 50129 Firenze
Jean-Pierre e Luc Dardenne

Regista

Jean-Pierre e Luc Dardenne

Jean-Pierre e Luc Dardenne sono due registi, sceneggiatori e produttori belgi. Dopo gli studi di arte drammatica per Jean-Pierre e di filosofia per Luc, i due fratelli girano i loro primi lavori militanti, filmando le lotte sociali dei quartieri popolari belgi. Tra la fine degli anni ‘70 e inizio anni ‘80 fondano case di produzione cinematografiche e realizzano i primi film documentari, tra cui Lorsque le bateau de Léon M. descendit la Meuse pour la première fois (1979), Pour que la guerre s'achève, les murs devaient s'écrouter (1980), R... ne répond plus (1981), Leçons d'une université volante (1982) e Regard Jonathan/Jean Louvet, 231 (1983). Nel 1996 viene presentato alla Quinzaine des réalisateurs di Cannes il loro terzo film di finzione, La Promesse, ma solo nel 1999 ottengono il riconoscimento internazionale con la loro prima Palma d'Oro al Festival di Cannes grazie al film Rosetta. Nel 2005 arriva la seconda Palma d’Oro con L'Enfant - Una storia d'amore e nel 2008 Il silenzio di Lorna, dedicato al tema dell'immigrazione clandestina e del matrimonio bianco, porta loro il premio per miglior sceneggiatura al Festival di Cannes. Tra i loro più recenti lavori, Il ragazzo con la bicicletta vince il Grand Prix Speciale della Giuria al Festival di Cannes del 2011, e Tori et Lokita, Premio speciale al Festival di Cannes 2022.

Scroll to Top