Festival dei Popoli il progetto

Il progetto

Sin dai suoi esordi, il Festival dei Popoli ha assunto la connotazione di un evento di portata internazionale, ricevendo attenzione da parte di autori e case di produzione di tutto il mondo.

La varietà dei titoli presenti nell'archivio del Festival dei Popoli ben riflette l'evoluzione del cinema documentario degli ultimi 60 anni. L'archivio copre un ampio spettro di itinerari dell'esperienza umana: l'antropologia e la sociologia, i processi storici e politici, l’attualità, il costume, la società, l’informazione, l’arte, la riflessione sui mezzi di comunicazione e sull’impatto delle nuove tecnologie, l’ecologia e l’ambiente, la memoria pubblica e privata, e molti altri.

Festival dei Popoli 21esima edizione

Nel 2019 è stato avviato un progetto volto all’integrazione dell’archivio audiovisivo del Festival dei Popoli all’interno di quello di Mediateca Toscana, nell’ambito dell’Accordo per la valorizzazione del Patrimonio Archivistico e Bibliografico, il coordinamento degli interventi e della tutela in materia di Archivi e Biblioteche tra Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Soprintendenza Archivistica e Bibliografica della Toscana e Regione Toscana. Il progetto prevede la progressiva sistemazione, digitalizzazione e catalogazione di oltre 15.000 titoli documentari selezionati dall’archivio dei Popoli all’interno del database di Mediateca Toscana.

Festival_dei_popoli_il_progetto

La possibilità di effettuare studi, ricerche e approfondimenti attraverso la consultazione di un patrimonio audiovisivo di provenienza internazionale (sono oltre 150 i paesi rappresentati) disponibile in un unico archivio, tramite un catalogo online con schede in versione bilingue italiano - inglese, indicizzato con parole-chiave, amplifica a livello internazionale la portata dell’archivio, soprattutto per la presenza, accanto alle opere di maestri riconosciuti del genere, di molte migliaia di film di provenienza internazionale che non hanno goduto di una distribuzione diffusa e che restano, ad oggi, in attesa di essere studiati e valorizzati. La natura stessa del documentario, ovvero essere documentazione visiva di fatti e accadimenti, costituisce grande motivo di interesse non solo per chi porta avanti studi storici e critici sul cinema, ma anche per molte altre discipline, sia umanistiche che tecnico-scientifiche, che hanno trovato nell’audiovisivo un proficuo territorio di indagine.

Festival_dei_popoli_lezioni_di_cinema

Nel corso dell’anno, l’Istituto organizza e promuove eventi per la valorizzazione dell’archivio, sotto forma di rassegne, cicli di incontri e proiezioni, approfondimenti tematici. Tali eventi, indirizzati sia al pubblico generico sia a professionisti e studenti, possono essere realizzati anche in collaborazione con altri partner in un’ottica di sinergia. Tra le attività previste per la valorizzazione dei materiali audiovisivi conservati in archivio, è in corso la realizzazione dell’inventario delle riprese video realizzate nel corso delle passate edizioni del Festival dei Popoli contenenti interviste, incontri e masterclass tenute da alcuni tra i più rappresentativi documentaristi internazionali. Tali materiali, ancora inediti, vengono sottoposti a cura editoriale per la realizzazione della collana “Memorie del Futuro”, lezioni di cinema documentario tenute da autori e autrici di fama internazionale.

Scroll to Top